Era il lontano 1999 quando, sulle pagine del “Corriere della Sera”, puntualmente Francesco Alberoni affermava che “… Per riuscire in qualsiasi attività, comprare una casa, dirigere un’impresa, condurre una campagna politica, occorre sviluppare il pensiero strategico.”

Questa affermazione è tuttora valida per chi vuole lanciarsi in una qualsiasi attività imprenditoriale, anche nella distribuzione commerciale. Come ci insegnano i manuali, questa forma di distribuzione è lo strumento attraverso il quale le aziende produttrici o le imprese di servizi immettono nel mercato i propri beni e servizi. Nella distribuzione, gli intermediari tra le imprese e i clienti o utenti finali sono i dettaglianti, comunemente chiamati commercianti o negozianti.

Le crisi non sono tali per tutti. Per alcuni possono rappresentare delle opportunità e l’imperativo è: essere pronti a coglierle.